^ Back to Top

Semino

 

Lungo la strada provinciale  che da Busalla si dirige verso Crocefieschi, poco sulle alture in prossimità della località Inagea, si trova Semino, antico borgo rurale oggi abitato da circa 300 persone.

Circondata dai prati che si estendono fino al Santuario della Bastia, Semino si caratterizza per le case in pietra costruite l’una a fianco all’altra dominate dall’alto dalla chiesa intitolata a  San Martino   risalente al 1500. Vicino all chiesa si trova l’oratorio della Beata Vergine Maria citato in un documento del  1576 e già sede di diverse  confraternite.

Pare che il nome “Semino”, sia di origine ligure e quindi molto antico, la prima notizia documentata risale comunque al 1248.

Lungo la val Seminella si trovano le località Inagea, sede di impianti sportivi, Seminella e Serra Croso. La zona è dominata da numerosi insediamenti produttivi ed industriali e di recente nei locali dell'ex tirasegno si è insediato il “Laboratorio del far da noi – Centro universitario del Tapullo”, che si prefigge di recuperare e tramandare conoscenze ed esperienze in arti ed antichi mestieri del territorio